La Bella Vita

Un giorno Henry M. Flagler, un oscenamente ricco azionista della Standard Oil di John D. Rockefeller, si fece cucire un bottone della giacca da Mary Kenan, una delle innumerevoli domestiche dei Pembroke Jones, nella cui residenza era ospite. Tale prestazione gli piacque talmente tanto che il giorno seguente la chiese in moglie ; e come regalo di nozze le offri’ Whitehall, una stratosferica residenza di 6000 m2 in Miami, del costo di 112 milioni di dollari 2016, definita il Taj Mahal d’America per il suo splendore architettonico e i suoi faraonici interni. Si racconta che dal giorno delle sue nozze Mary K. Flagler non indosso’ mai piu’ di una volta lo stesso vestito….La visita a Whitehall, oggi Flagler Museum, che consiglio assolutamente, e’ un’esperienza indimenticabile, e’ un elettrizzante tuffo in un lusso degno di Louis XIV.

E’ passato piu’ di un secolo da allora ; ma lo spirito che pervade ancora oggi il Sunshine State e’ immutato : lusso, sole, mare, spensieratezza ed enjoyment. Al Delano South Beach di Miami, ci si immerge nei piu’ sfavillanti parties di Dixieland, sul bordo di una piscina extra large, sorseggiando Veuve Clicquot o Daiquiri frozen, ai ritmi che giungono sommessamente dallo stereo subacqueo. Per cena e’ consigliabile riservare un tavolo da Bianca, dove assaggiamo delicatessen internazionali, gustati a lume di candela su una veranda che digrada verso un lussurreggiante giardino tropicale. Oppure, se si e’ nel mood di un casual dinner, una degustazione di sushi da Umi Sushi & Sake’ Bar.


Ma per chi cerca colore locale in South Beach, niente di meglio che un saltino in Ocean Drive, cosi’ caratteristica con la sua atmosfera habanera, i suoi negozietti pieni di gadgets, i suoi chioschi policromi, i colori pastello dei suoi palazzi art deco’. Seduti al Front Porch Cafe’ potete osservarne il paseo ; oppure percorrerla “in the open air”, a bordo di una Mustang o di una classica Eldorado Biarritz, come in un road movie.
Per gli amanti del sushi sofisticato una visita da Pubbelly Sushi in Sunset Harbour e’ un must : tempura di gamberetti, con avocado, mango e tartare di tonno in salsa tobanjan; e ancora gustosissimi rolls che non avete mai assaggiato, con vongole fritte in salsa gochujang.  Anche il loro moelleux au chocolat, accompagnato da cocktail sake’, e’ superlativo.

All’incrocio di Lincoln Road con Lenox Ave., troviamo Juvia, un ristorante fusion che offre una cucina mix di giapponese, francese e peruviano :  qui, di fronte ad un’indimenticabile veduta di Miami Beach dal nono piano, si gustano salmone e tonno freschissimi appena scottati, insieme a croccantissimi fries, sorseggiando il famoso Juvia cocktail.  E se si e’ stati al Juvia, non si puo’ non percorrere Lincoln Road, la strada piu’ nota di Miami Beach : in una foresta di palme, tutte le boutiques delle griffe piu’ note al mondo si alternano a palazzi lussuosi, bar e ristoranti trendy, il Segafredo Cafe’, beauty farms, e quant’altro di godibile si possa immaginare.

Passando in Downtown Miami, troviamo quartieri cubani in cui l’inglese e’ quasi sconosciuto : cartelli e insegne sono bilingue, ma il cafecito si beve dovunque, un particolarissimo caffe’ cubano extra strong, la cui porzione e’ minima…. Ma se vogliamo ritrovare la piu’ genuina atmosfera della Golden Age americana, andiamo al Vizcaya Museum, in Coconut Groove, dove l’incredibile villa di James Deering, e i suoi 40000 m2 di giardini tropicali ci lasciano senza fiato. E last but not least una concessione alla cultura : una visita al museo del design Wolfsonian-FIU con le sue interessanti collezioni di oggetti risalenti al periodo modernista 1885-1945.
Questa e’ Miami: la perla del Sunshine State.

Blogger: Giedre Jotautaite

Contatti: giedrej@ilobyblog.com

Biografia: Chi siamo - Giedre Jotautaite


Scrivi commento

Commenti: 9
  • #1

    Milagros Stokely (giovedì, 02 febbraio 2017 21:19)


    I pay a visit daily some web sites and blogs to read articles, except this weblog presents quality based writing.

  • #2

    Katie Zipp (domenica, 05 febbraio 2017 05:06)


    I visit every day some web pages and information sites to read articles or reviews, but this website offers feature based writing.

  • #3

    Heide Chestnut (martedì, 07 febbraio 2017 08:21)


    Thanks very interesting blog!

  • #4

    Analisa Ogilvie (martedì, 07 febbraio 2017 11:16)


    After looking at a number of the blog posts on your site, I seriously like your technique of blogging. I saved as a favorite it to my bookmark website list and will be checking back soon. Please visit my website too and tell me your opinion.

  • #5

    Lesli Cowgill (mercoledì, 08 febbraio 2017 19:29)


    It's amazing for me to have a site, which is beneficial for my know-how. thanks admin

  • #6

    Randa Heppner (giovedì, 09 febbraio 2017 06:13)


    wonderful points altogether, you just received a new reader. What would you recommend in regards to your publish that you just made some days ago? Any positive?

  • #7

    Ashlyn Sipe (giovedì, 09 febbraio 2017 06:15)


    Thank you for every other informative blog. Where else could I get that type of info written in such an ideal means? I have a challenge that I am simply now working on, and I have been at the glance out for such information.

  • #8

    Mitsue Gagne (giovedì, 09 febbraio 2017 22:17)


    Hey I know this is off topic but I was wondering if you knew of any widgets I could add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates. I've been looking for a plug-in like this for quite some time and was hoping maybe you would have some experience with something like this. Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your blog and I look forward to your new updates.

  • #9

    Lesli Cowgill (venerdì, 10 febbraio 2017 00:02)


    Your mode of telling all in this post is genuinely pleasant, all be able to without difficulty know it, Thanks a lot.