I viaggi di Franco: quando il caldo si fa sentire, scappa in Engadina!

Visto che il caldo non si è fatto troppo aspettare ho deciso di migrare per qualche giorno nel fresco della regione Svizzera dell'Engadina, nel Canton Grigioni, nella splendida città di Saint Moritz, raggiungibile tramite il mitico Julier Pass, amato da sempre da automobilisti e soprattutto motociclisti.

Tra sport e benessere non mi sono fatto mancare neanche le delizie e le particolarità della zona come la fondue, che vista la buona temperatura tra i 12 e 18 gradi non mi neanche troppo appesantito.

 

La gita più bella che ho fatto è stata quella che mi ha portato dalla base del ghiacciaio del Morteratsch da lì mi sono portato tramite un semplice sentiero fino al rifugio Boval a mt 2596 dove ovviamente senza crema protettiva ho preso un bel sole e relativa abbronzata modello plutonio. Il rifugio è ben gestito e il personale parla anche un italiano misto spagnolo e ci si capisce anche se non si mastica il tedesco, è difficile descrivere la superlativa vista che potete godere in una bella giornata come quella che ho trovato, le foto fatte possono descrivere amici...

Dal rifugio potete vedere tutto il comprensorio del ghiacciaio e anche i monti vicini come il monte Diavolezza. Godeteveli con una birra e una zuppa o dei roesti!

Per raggiungere la zona di partenza prendete come punto di riferimento la fermata del treno Morteratsch.

 

Terminata la camminata ed essendo abbastanza provato dalla gita ho deciso di proseguire nella elegantissima SPA di Saint Moritz, il centro termale si chiama Ovaverva, di recente costruzione ha al suo interno oltre la piscina interna ed esterna aperta tutto l'anno, le saune e i bagni turchi che sono pulitissimi e ben serviti, potete affittare asciugamano e tutto il resto. Fate attenzione che la SPA si divide in due sezioni, una parte dove si indossa il costume da bagno, l'altra invece dove non si può indossare... 

Il prezzo è stato contenuto: SPA e piscina solo 37 chf, il personale parla quasi tutte le lingue e se andate per la prima volta è disponibile per spiegarvi tutto nel dettaglio, compresa la zona nudista... Il sito da visitare: Ovaverva.

 

Dopo essermi riposato, reidratato e ricaricato ed essendo giunta l'ora dell aperitivo mi sono recato in centro all'hauser un grazioso ristorante albergo e bar nel centro di St. Moriz molto famoso soprattutto in inverno al termine delle giornate sciistiche come punto di ritrovo, un consiglio per l'inverno , gustate il loro vin Brûlé che si chiama gluehwein, Wi-Fi gratuito.

Visitate il sito di Hotelhauser.

 

Al termine lunghissima e pesantissima ma buonissima fondue con un mix di formaggi, da mangiare rigorosamente con gli amici e il buon vino , da terminare con una grappa digestiva... Al termine non è passata un ora che già ero sul diretto per il letto, ho dormito come un sasso fino al giorno dopo.

 

Essendo in tema culinario non mi sono fatto mancare un impegnativo barbecue nelle decine di aree predisposte al grill della zona e in particolare in quella nelle vicinanze del Lej da Stazz. Provare per credere...

 

Ps visitate la città di St. Moritz e andate al punto d'informazione turistica hanno guide e informazioni dettagliate su tutto e in molte lingue, italiano compreso. Sito per guide turistiche

 

Per raggiungere St. Moritz con viaggio suggestivo e nel verde svizzero da Milano:

  • A9 como chiasso , valico autostradale di brogeda è una volta in Svizzera
  • A2 fino alla diramazione per il San Bernardino, poi seguire per Chur;
  • a quel punto per St. Moritz.

Attenzione per circolare in sulle autostrade svizzere ci vuole la vignetta da costo di 40 franchi e che vale da gennaio a dicembre e si può acquistare praticamente ovunque dai benzinai ai valichi di frontiera.

 

Fatemi sapere e buon viaggio amici!

 

Blogger: Franco Renzetti

Contatti: franco.renzetti@ilobyblog.com

Caporedattore e CMO (Chief Marketing Officer) di iLobyBlog


Scrivi commento

Commenti: 0