Un artista di nuvole, non si trova ovunque, ma si trova nella grande nuvola del web

Ci sono momenti leggeri, spensierati, come quando si è in vacanza, le finestre sono aperte, una piacevole aria entra nella stanza, le tende bianche danzano al ritmo incalzante della brezza, sei disteso su un letto, sopra delle candide lenzuola ricamate finemente, non ci sono pensieri, non ci sono paure, il lavoro, i problemi a casa, le relazioni perennemente fallimentari, lo stress che si è impossessato della tua vita, non esiste, non c'è nulla, il silenzio, le onde che si infrangono sugli scogli in lontananza, giri lentamente lo sguardo, senza fare alcuno sforzo, la finestra è lì aperta, vedi il mare, placido, di un blu profondo, il tuo sguardo si espande, vedi le nuvole, alcune bianche altre azzurre, mille colori, mille forme, in fondo sai che nulla potrà portarti via i tuoi sogni, e quel raro momento in cui tutto è perfetto. I quadri di Chris, mi riportano in quella stanza.

Come nascono le tue passioni per l'arte e la fotografia? Credi che questi due mondi a volte simili a volte opposti possano coesistere?
Non so dire da dove nasca la scintilla che mi ha fatto fare la prima foto o il primo bozzetto. Probabilmente è una cosa innata che ognuno ha dentro, poi nel tempo in base agli stimoli che riceviamo cresce e si esplica in maniera diversa, forse io sono stato più fortunato di altri. Arte e fotografia nonsolo convivono ma camminano insieme anche utilizzando le stesse regole. In entrambi i casi la composizione degli elementi sul mirino e sulla tavola gioca un fattore fondamentale per ottenere un buon risultato. In entrambi i casi si cerca di trasmettere qualcosa, di racchiudere in pochi centimetri emozioni proprie e visioni interiori.

Ciò che conosciamo del passato prima dell'avvento della fotografia lo dobbiamo solamente all'arte pittorica, la fotografia è figlia legittima di essa. Attraverso l'una e l'altra se ne siamo capaci possiamo mandare un segnale che entra dagli occhi e può arrivare all'anima.

 

Nei tuoi quadri, si ripresenta il tema della nuvola, per quale motivo è così ricorrente?
In realtà non c'è un vero perché. E' come indossare un vestito che ci fa sentire a nostro agio. Attraverso le mie tavole indago i sogni come mondo parallelo che accompagna la nostra vita, e ciò che nella mia fantasia si avvicina di più a questo sono le nuvole. Sempre diverse, sempre in movimento, sempre inafferrabili, non possiamo salirci ma possiamo volarci sopra, nessuno vede una nuvola uguale perché la prospettiva cambia e con essa la forma della nuvola. Ognuno ha la sua nuvola... ognuno ha il suo sogno.

 

Come riesci, pur avendo lo stesso soggetto a creare quadri sempre nuovi e che suscitino emozioni sempre diverse?
Questo non lo so. L'ispirazione è un processo affascinante. Un attimo prima c'è il vuoto cosmico nella tua mente, ma basta una goccia che cade, una parola particolare, un oggetto che vedi per la strada a scatenare una reazione istantanea... Il vuoto si trasforma in un mondo che vorresti subito trasportare fuori da te per mostrarlo alle altre persone.

 

Conoscendoti sui social so che sei un super papà, quanto influiscono i tuoi bimbi nelle scelte di stile e colori? Come è cambiata la tua arte con la paternità?
Da quando sono padre ho notato che uso spesso tonalità tenui , mentre un tempo prima di esserlo usavo colori forti... Chissà forse la paternità ha addolcito me e i colori. Capita spesso che quando dipingo ci sediamo tutti e tre ( io Mattia e Greta ) alla stessa tavola per disegnare e parlare. Nascono momenti dolci e parole che arricchiscono tutti e tre. Impagabili.

 

A differenza di altri artisti le tue opere sono spesso accompagnate da parole profonde, toccanti ed emozionanti, credi che le parole aiutino a trasmettere meglio l'emozione che provi nel dipingere?
Le parole per le mie opere sono fondamentali. Ogni artista ha il suo linguaggio e il suo codice. Nel mio mondo di nuvole, solo attraverso le parole posso trasmettere il significato dell'opera. L'opera può essere bella ma se non scrivo chiaramente il messaggio che deve trasmettere diventa un insieme piacevole di colori , null'altro. Leggendo la didascalia le parole diventano parte integrante dell opera... Come diceva Umberto Eco la forma diventa sostanza.

 

Per informazioni, ecco il profilo e la pagina Facebook di Chris Iamdandhys Dalle Crode.

 

Blogger: Alice Locatelli

Biografia: Chi siamo - Alice Locatelli


Scrivi commento

Commenti: 0