I viaggi di Franco: SS125 tra le curve della orientale sarda

Su consiglio del mio amico Gianni questa estate ho deciso di attraversare la costa orientale della Sardegna precisamente sulla mitica orientale sarda una strada molto affascinante nella più tradizionale e selvaggia macchia mediterranea.

 

Sono arrivato con un traghetto da Livorno a golfo aranci e da lì mi sono portato nel paese di San Teodoro a circa una quarantina di chilometri da dove ero sbarcato a bordo della mia moto.

Ho alloggiato al camping cala d'Ambra, dove ho avuto una piazzola per la tenda fronte mare. Ho visitato ovviamente la cala vicino e mi sono addentrato a piedi lungo la costa per scoprire alcune spiagge raggiungibili difficilmente in auto ma che se non siete troppo pigri raggiungerete e in ve ne pentirete.
Ho visitato anche la spiaggia della Cinta: il mare era bellissimo ma la spiaggia molto affollata.

Da lì mi sono portato a Santa Maria Navarrese, il tragitto che mi ha portato lì è stato veramente selettivo, nel pieno della macchia mediterranea, tipica della Sardegna tra curve a gomito, salite e discese scorci di costa e di eleganti montagne, bella veramente!

A Santa Maria ero alloggiato praticante sulla spiaggia del Camping Mare Blu, non mi sono fatto mancare niente compreso un giro per le famose Cale raggiungibili non solo dal mare ma anche via terra a cavallo , con gite in auto con esperte guide che vi possono accompagnare.

Ho visitato le più famose con un gommone che portava me e il mio gruppo a fare bagni e prendere il sole... Mi sentivo come ai Caraibi le foto e i video non mentono...
In questa bellissima gita ho anche visitato la grotta del fico, ultima casa della foca monaca che li andava a riprodursi, consiglio la visita, le guide sono molto preparate.

Fortuna vuole che durante la mia permanenza a Santa Maria c'è stata l'annuale sagra della carne di capra di Baunei!

Una serata memorabile e devo dire che la carne di capra è veramente buona, la sagra è molto sentita dagli abitanti del paese infatti si è riversata lì una fiumana di gente. Devo dire che sono veramente organizzati bene.

A proposito nel caso vogliate riposare lontano dalla calca delle spiagge immersi nella natura agli uliveti e vigneti vi consiglio di contattare il signor Salvatore che ha dei magnifici appartamenti anti stress. Se volete informazioni non esitate a contattarlo 0782 615 240 .
Partito da lì mi sono portato nella famosissima costa Rei dove ho pernottato in un villaggio molto bel organizzato dove ho avuto la fortuna di conoscere una coppia di ristoratori che mi hanno veramente viziato, il ristorante del villaggio ha dei piatti nostrani molto buoni compreso il maialino che ti portano su un letto di pane carasau: mi sono trovato veramente bene al Tiliguerta.

Ottimo veramente il ristorante, bello il campeggio ma attenzione chiedono il pagamento anticipo e non vi è differenza di prezzo per la tenda o il camper.

Purtroppo sono a arrivato anche io alla fine del mio viaggio e da lì sono tornato a nord dove il traghetto mi avrebbe riportato a casa.

Sono stato molto contento dall ospitalità sarda di cui sinceramente avevo un po' di timore.

Consiglio a chi può di evitare il mese di agosto per visitare questa terra.

 

Info per il viaggio:

- Per i traghetti, ho cercato su Traghetti per Sardegna;

- A San Teodoro ho pernottato al Caldambra;

- A Santa Maria al Solemare.

Per il giro in gommone al sito del porto di Santa Maria Navarrese.

Blogger: Franco Renzetti

Contatti: franco.renzetti@ilobyblog.com

Caporedattore e CMO (Chief Marketing Officer) di iLobyBlog


Scrivi commento

Commenti: 0